QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.


  Liceo Scientifico "Ernesto Basile" 

 

Dal 2 al 4 ottobre, quattro studenti del nostro Liceo hanno partecipato alla #Zerohackathon2019 una manifestazione svoltasi a Roma, presso la sede del SIOI (Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale), in collaborazione con il MIUR, l’Ambasciata Americana e l’Ambasciata di Norvegia.

A guidare e coordinare le Scuole Secondarie a livello nazionale, la Prof.ssa Laura Virli, Dirigente scolastico della Scuola capofila del Progetto, l’IIS “Blaise Pascal” di Pomezia.

Gli studenti del nostro Liceo, Bruno Giannusa (4C), Gabriele Eroe (4A), Giulia Vivirito (4 CSA) e Anna Paglino (4B), accompagnati dal Prof. Patanè Roberto, sono stati selezionati per i voti eccellenti nella pagella dello scorso anno. I costi dell’intera esperienza sono stati coperti dal MIUR e dalle Ambasciate organizzatrici. La nostra è stata l’unica scuola Siciliana presente alla #Zerohackathon2019.

Anna, Giulia, Gabriele e Bruno hanno partecipato, insieme ad altri 160 ragazzi e ragazze, alla sfida lanciata dalla maratona dedicata agli studenti della Scuola Secondaria e dell’Università.

ZEROHACKATHON2019.jpg - 121,80 kB

La sfida era articolata in quattro macro-temi:

  1. Oceani e aree marine protette: ambiente e biodiversità
  2. Gestione dell’inquinamento marino: rifiuti e plastica
  3. Protezione dell’Artico e dell’Antartico
  4. Sfruttamento delle risorse dell’Antartide: implicazioni geo-strategiche, sicurezza e sviluppo sostenibile

I partecipanti sono stati divisi in squadre da otto studenti e supportati da un tutor “mentor”, per discutere, elaborare e realizzare un prodotto finale da presentare, in lingua inglese, davanti a una giuria costituita da diplomatici, docenti universitari, giornalisti e rappresentanti di associazioni nazionali e internazionali.

Una bella sfida! Accolta con entusiasmo e impegno dai nostri ragazzi.

Queste le loro riflessioni:

Gabriele:

Personalmente posso dire che è stata un’esperienza molto positiva che mi ha responsabilizzato sullo stato di salute del nostro amato pianeta Terra con la consapevolezza che, se si continua così, tra poco più di un decennio si arriverà a un countdown dal quale non si potrà più tornare indietro. L’iniziativa è stata molto importante perché, al di là della ricerca di colpe e responsabilità, ci ha indotto a ragionare con uno stimolo diverso e cioè quello di perseguire tutti uniti l’obiettivo obbligatorio di salvare e preservare questo pianeta. A mio avviso questi incontri dovrebbero essere estesi a tutti gli studenti, con lo scopo di uniformare la sensibilità su questo grande problema. Altro aspetto importante e positivo che ho riscontrato è l’efficacia del lavoro di squadra in cui ognuno di noi ha dato il proprio contributo nella piena libertà; grazie inoltre all’eterogeneità del gruppo (infatti tutte le persone del mio gruppo e io ci siamo conosciuti in quella occasione) si è arrivati in tempi brevissimi a sperimentare soluzioni concrete per l’ambiente. La scuola in generale dovrebbe prendere esempio da queste iniziative perché lo scambio di opinioni, esperienze e conoscenze diverse in un lavoro di gruppo porta sempre a raggiungere l’obiettivo e trovare soluzioni grazie ai numerosi stimoli che si vengono a creare. Infine ringrazio il prof. Roberto Patanè per aver accompagnato noi alunni durante la permanenza a Roma e per tutta l’organizzazione logistica.

Giulia:

L’esperienza vissuta a Roma in occasione dello ZeroHackaton è stata unica. Abbiamo trascorso tre giorni in compagnia di molti ragazzi provenienti da tutte le parti d’Italia con lo scopo di realizzare, tutti insieme, un progetto. Come progetto finale abbiamo deciso di presentare il trailer di un film. All’interno del gruppo il mio ruolo è stato principalmente quello di editor, ovvero mi sono dedicata alla parte grafica del progetto ricreando un filmato ex novo con l’ausilio di scene originali di film. Questa breve avventura trascorsa è stata e sarà indimenticabile, mi dispiace solamente il fatto che sia durata così poco perché a mio avviso l’esperienza sarebbe dovuta durare un po’ di più.

Bruno:

Eravamo totalmente immersi per intere giornate, alla ricerca di una soluzione che riguardava il problema dell’inquinamento e dei rifiuti nell’oceano.  Sono proprio questi i problemi di attualità che, anche se indirettamente, riguardano tutti i cittadini del mondo. Avere avuto la possibilità di esprimere le proprie idee e le proprie soluzioni ha reso questa esperienza veramente interessante. L’esperienza di conoscere ragazzi provenienti da altre regioni e iniziare a elaborare un progetto  insieme, è stata la vera e propria essenza di quest’attività, che ha trasmesso e insegnato molto.

Anna:

L'esperienza a Roma si è rivelata formativa sia per lo scopo e gli argomenti trattati sia per la presentazione in lingua inglese che ha sicuramente contribuito a migliorare le mie abilità nell'esposizione. Inoltre, sebbene io e i miei compagni non conoscessimo gli altri partecipanti, ci siamo trovati ugualmente bene, ognuno con i relativi team.  Tutti, sia liceali che universitari, eravamo lì per la stessa ragione, quella di aiutare l'ambiente, animati dal desiderio di dare il meglio di noi. Un altro aspetto da sottolineare è la diversità delle proposte avanzate, tutte originali ed interessanti, che mi hanno aiutato a chiarire le mie idee sulla tematica ambientale. Magari a piccoli passi riusciremo davvero a trovare una soluzione per salvare il pianeta e la partecipazione agli ZeroHACKathon2019 è uno di questi.

LINK esterno alle foto:

https://www.flickr.com/photos/93534647@N02/albums/72157711187044071

 

Accesso Docenti

 

 

Accesso famiglie

 

Piano triennale offerta formativa PTOF

 

Modulistica

In primo piano

Avviso pagamento Borse di Studio

13 Set, 2019

Si comunica che sono in pagamento c/o tutti gli istituti di credito Valtellinese (ex…

Autonomia

Autonomia Scolastica

25 Giu, 2018

L'autonomia scolastica quale fondamento per il successo formativo di ognuno.

ASL

Scuola, su Alternanza nessuna deroga

25 Giu, 2018

Nessuna deroga o dietro front sull’Alternanza Scuola-Lavoro. Le interpretazioni…

Al via Miur Radio Network, la web radio delle scuole

24 Giu, 2018

Un progetto didattico innovativo per raccontare notizie, eventi, curiosità sul e dal…

Obbligo di presentazione della documentazione vaccinale

Obbligo di presentazione della documentazione vaccinale

20 Mar, 2018

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha inviato al nostro…

URP

Liceo Scientifico Statale "Ernesto Basile"
VIA SAN CIRO,23 – PALERMO 90124

Email: paps060003@istruzione.it 

PEC: paps060003@pec.istruzione.it 

Tel: +39 0916302800

Fax: +39 0916302180

Cod. Mecc. PAPS060003
Cod. Fisc. 80017840820
Fatt. Elett. UFS7C0

 

Dati di pagamento (clicca qui)